Login      Registrazione       giovedì 27 luglio 2017

la_chiave.bmpvignetta2.jpg

 Non cercare una casa, cerca te stesso.
E quando trovi te stesso,
improvvisamente, come per miracolo,
l'intera esistenza diventa una casa..

"Ogni autentica intuizione psicoterapeutica va oltre ciò che percepiscono i sensi e, penetrando la realtà, si sforza di interpretare il mistero nascosto..."

Con la parola psicoterapia - etimologicamente "cura dell'anima" - si definisce una tecnica della psicologia applicata da psicologi e psichiatri per la cura di disturbi diversi che vanno dal modesto disadattamento all'alienazione profonda e ch'è uso definire nevrotici e psicotici. Si tratta dunque di terapie della psiche realizzate con strumenti psicologici - la parola, l'ascolto, il pensiero, la relazione con lo psicologo - nella finalità del cambiamento consapevole di un stile di vita o dell'apprendere ad affrontare con le proprie risorse, le vicende della propria vita, malgrado la presenza di sintomi definiti come ansia, depressione, fobie, eccetera.

Per gli psicoterapeuti di indirizzo psicoanalitico il sintomo manifestato dal paziente è la conseguenza di un conflitto inconscio. Per poter sopravvivere ad avvenimenti che non sa gestire l'individuo sviluppa delle difese di tipo psicologico (ad esempio la rimozione); l'evento traumatico viene così sepolto, ma resta come conflitto inconscio: il sintomo rappresenta l'espressione somatica di tale conflitto.

La terapia prevede una stretta relazione tra psicoterapeuta e paziente, grazie alla quale questo riesce a comunicare i conflitti responsabili dei sintomi. Conosciuta la causa, lo psicoterapeuta guiderà il paziente alla correzione dei conflitti interiori e degli effetti provocati da questi.

Il trattamento da un punto di vista tecnico consiste nell'attivare una terapia analitica con un setting rigido al fine di favorire lo sviluppo del transfert, cioè l'espressione di una corrente pulsionale che viene a stabilirsi tra paziente e terapeuta, il soggetto attiverà nelle sedute una rappresentazione inconscia di stili relazionali primari patologici. L'interpretazione del transfert e delle libere associazioni prodotte in seduta cercherà di favorire la chiarificazione delle cause e dei conflitti per permettere al soggetto paziente di modificare i propri stili relazionali al fine di ottenere una ristrutturazione del proprio il più funzionale possibile alla sopravvivenza e al più corretto adattamento alla vita sociale e relazionale.

Lo scopo del trattamento psicoanalitico non è la cura del sintomo, ma la possibilità di ottenere il più alto grado di ristrutturazione del del paziente che è spesso il massimo che il paziente può ottenere per poter riprendere un funzionamento non patologico

Copyright (c) 2000-2006    ||   DotNetNuke   ||   Condizioni d'Uso